Lambretta

Cerchi Tubless Lambretta.

Cerchio tubless Lambretta
09 marzo 2021

Oggi voglio scrivere dei cerchi tubless per Lambretta, quelli senza camera d'aria e non scomponibili, così da rendere l'idea anche a quelli con più primavere sulle spalle.

Bene, montare una coppia di cerchi tubless sulla Lambretta credo sia il primo passo verso la sicurezza dopo un paio di ganasce freni nuove. Poi nella mia personale classifica "le cose che rendono migliore la tua Lambretta" metto:

- gli ammortizzatori (occhio che qui ci sono molte cose scadenti...)

- un kit di accensione elettronica (consiglio Bgm o Vape)

- e poi le varie migliorie al motore.

Sostanzialmente reputo i vari cerchi tubless per Lambretta tutti molto validi, avete l'imbarazzo della scelta tra i FA Italia, BGM e Sip.

Col cerchio vengono forniti i prigionieri più lunghi, dadi e rondelle nuove. Tralasciando il fatto che con i cerchi tubless montare un copertone nuovo è roba da gommisti o gente pratica di leve e trucchetti vari, questa è la parte più scocciante dei tubless perchè i pregi e la sicurezza surclassano alla grande questo svantaggio del montaggio ma che personalmente reputo meno ostico del togliere dai vecchi tamburi i 4 prigionieri corti originali.

Quello che apparentemente senza una caxxata potrebbe darvi molte noie, in primis perché se non lo sapete si svitano al contrario, poi hanno una testa molto bassa che impedisce alle chiavi di fare una buona presa, poi perchè avendo almeno 40 anni di ossido all'interno fanno sì che questa operazione sia una bella rogna. La tecnica migliore, a mio avviso, dopo aver spruzzato prodotti per sbloccare il prigioniero e lasciati agire, è quella di scaldare il tamburo (è in alluminio e dilata più dell'acciaio del prigioniero) e provare a svitare il prigioniero. Se però non c'è verso o avete le teste già rovinate non vi resta che saldare un dado da 13 o più sulla testa del prigioniero e riprovare a svitare (avvitare, ricordate il passo al contrario). Solitamente si riesce sempre a togliere così i prigionieri e salvaguardare i filetti. Se non siete pratici portate i vostri tamburi ad un'officina specializzata  direttamente. 

Questa era la parte rognosa, ora finalmente potete montare i nuovi prigionieri, e montare i vostri tubless, più leggeri e finalmente simmetrici, noterete da subito una guida molto più precisa e sicura. Ma la cosa per cui vale davvero la pena montarli è il fatto che in caso di foratura la gomma non scoppia improvvisamente  ma cede aria lentamente rendendo gestibile la cosa e riparabile quasi sempre con una semplice bomboletta gonfia e ripara che vi risparmia la ruota di scorta. So già che pensate, io ho forato tante volte, mai avuto rogne... fidatevi di uno che la pensava come voi, poi è capitato che una volta forassi al posteriore  a 60 km/h, ero in due, il copertone a seguito della foratura si è stallonato dal cerchio  andando a inchiodare la ruota... tirare la frizione a quel punto non serve più a nulla, puoi solo renderti conto mentre stai per cadere di traverso  che l'asfalto si sta avvicinando e.... consumarti mani e sedere, fine. 

Da quel momento, solo gomme tubless. La sicurezza non ha prezzo.

Disponibili in grigio,nero,bianco,rosso e alluminio lucidato.

Come sempre, vi ricordo che per dubbi o consigli acquisti c'è l'email info@dastra.it e che qualunque (qualunque) prodotto Lambretta e Vespa se non disponibile o non lo trovate su Dastra può essere ordinato! 


Articoli Suggeriti

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Informazioni