BLOG

Dastra ai tempi del Coronavirus.

20 marzo 2020

"Hello, hello, hello... is there anybody in there?Just nod if you can hear me
Is there anyone at home?"

Sembrava uno scherzo e lo scherzo ci ha buttati giù dal letto, malamente, all'improvviso, da un giorno all'altro è stato come un interruttore On/Off ed è iniziato l'incubo h24.

Siamo tutti disorientati, impauriti, angosciati per noi e per i nostri cari. E' una guerra, sono passati 80 anni dall'ultima combattuta in Europa, ma in fondo non è cambiato molto. La strategia è restare nascosti, non farsi trovare dal nemico, attendere che passi e curarsi le ferite. E' una guerra solo difensiva, non si passa ancora al contrattacco, il personale medico in prima linea non è ben equipaggiato e deve arrangiarsi, è frustrato ma sa e vuole dare il 100x100.

Sembra irreale tutto questo, ogni mattina contagi e morti sono sempre di più e non è facile digerire tutto questo. Quando finirà questa situazione ce lo stiamo chiedendo tutti, la risposta non esiste ma la previsione è di quelle che fai molta fatica ad accettare. L'aria fuori è quella della primavera, ma il silenzio e le costrizioni ci riportano ad un cupo inverno. Per noi abituati a vivere all'aperto è dura, ma bisogna resistere, non siate sciocchi.

Che responsabilità e consapevolezza possano accompagnare tutti, il sacrificio sia d'esempio non solo in tv ma anche nel quotidiano. La notte sarà buia e lunga, passerà, ma non indolore.

Bisogna trascorrere il tempo lontano dalle persone, ecco, poi si rimane nel silenzio e la mente si affolla di pensieri, quelli che "prima" erano coperti da una quotidianità frenetica. Domande esistenziali rimaste lì negli angoli ora sono qui davanti a noi e non ci sarà ne Google ne qualche social a suggerirvi la risposta. Boom, cortocircuito... spero che qualche idea già l'avevate e ci stavate lavorando, qualcuno da una vita perché forse è nato vecchio, qualcuno, i più, si trovano ora davanti un buco nero e non ci sono più scorciatoie da sballo... benvenuti nella vita reale.

Tutto questo spero porterà ad una nuova coscienza, a rivedere la scala delle priorità, dei ritmi di vita, del vivere insieme. Non ditemi che non vi eravate accorti che qualcosa non andava da tempo, non penso (o spero) che fossi l'unico stronzo che vedevate poco in giro semplicemente perché vedevo cose e persone che poco o non mi appartenevano. Sono rimasto a osservare il mondo, ma non in modo passivo, sperimentando, sbagliando, provando a ragionare do it yourself.

Che fine hai fatto? Vado a letto presto, e mi addormento tardi, ecco.

In qualche modo ne usciremo da questa situazione, spero che abbiate un hobby, un lavoro, dei sogni, qualcosa che vi appassiona e vi permetta di resistere ancora. Al momento il mio ecommerce Dastra è attivo, le spedizioni del materiale a magazzino sono possibili in Italia e all’estero ma vi ricordo che su molti comuni non vengono effettuate consegne dai corrieri quindi contattatemi prima. Sto prendendo tutte le precauzioni del caso, non ho dipendenti, sono io ed il mio magazzino. I pacchi vengono ritirati dal corriere senza ci siano contatti tra di noi.

-          Situazioni difficili richiedono persone straordinarie      -

Facciamo del nostro meglio e pensiamo positivo, allontanatevi dai pessimisti, evitate i social e occhi aperti sempre!

 

    

 


Articoli Suggeriti

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Informazioni